Nella mattinata di ieri, un 44enne cassinate segnala, sulla linea di emergenza 113 del Commissariato, di essere stato aggredito mentre si trovava all'interno di un bar, nella zona centrale della città. La nota viene immediatamente diramata alle Volanti presenti sul territorio, che prontamente giungono sul posto ed identificano le persone coinvolte, ricostruendo l'accaduto: l'aggredito riferisce di essere stato colpito con un pugno all'orecchio sinistro da un 58enne campano, che già in passato si era reso responsabile di episodi simili nei suoi confronti.

L'uomo, originario del capoluogo partenopeo, viene così deferito all'Autorità Giudiziaria competente per lesioni personali e minacce. Quest'ultima accusa è contestata anche al suo "complice", il figlio 36enne.