La loro voglia di divertimento è stata eccessiva. Non sono bastati i coriandoli, la musica e la classica schiuma da barba. Hanno deciso di divertirsi ancora di più, ma si sono spinti oltre fino a collassare durante l'opening della sessantacinquesima edizione del Carnevale di Pontecorvo.

È quanto accaduto ieri nella sfilata inaugurale della kermesse allegorica che si è svolta nel rione Pastine. Proprio lì, nel circuito allestito tra piazza Annunziata e piazza Giovanni Paolo II, migliaia di persone mascherate si sono ritrovate pronte a divertirsi in una giornata dal sapore primaverile. Alcuni ragazzi hanno deciso, però, di cercare un'emozione in più bevendo alcolici. Proprio l'eccessivo uso di queste bevande ha generato diversi malori con collassi in più punti del circuito del Carnevale. Ben sei le ambulanze del 118 che sono dovute intervenire nel corso della manifestazione. I giovanissimi, tutti di età compresa tra i venti e i venticinque anni, sono stati immediatamente soccorsi. Il personale dell'Ares ha prestato le prime cure per poi trasportare i ragazzi nelle strutture sanitarie dove sono stati sottoposti a maggiori accertamenti. Uno di loro avrebbe assunto una quantità di alcolici talmente eccessiva da rischiare il coma etilico. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Pontecorvo. Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco della città fluviale Anselmo Rotondo aveva emesso un'apposita ordinanza con cui aveva disposto, per la giornata di ieri e per domenica prossima, il divieto assoluto dalle ore 12 di vendere per asporto "bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione".

Un'ordinanza che avrebbe dovuto mettere un freno al consumo di alcolici tra i partecipanti alla festa. Invece, i ragazzi hanno comunque deciso di alzare il gomito, troppo, tanto da sentirsi male. L'intervento delle ambulanze del 118 è riuscito senza particolari problemi grazie alla task force della sicurezza che è stata messa in campo per questa manifestazione. I vigili urbani, i carabinieri, i volontari e la protezione civile sin dalla mattinata di ieri sono stati in strada per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti e garantire vie di accesso e di uscita per i mezzi di soccorso. Grazie al piano di sicurezza che il Comune ha elaborato e messo in campo i soccorsi sono stati tempestivi.

Ora si guarda con attenzione a domenica prossima quando ci sarà la seconda sfilata, questa volta nel rione Civita. Anche in questo caso è stato predisposto un apposito piano di sicurezza. L'augurio è che questa volta i giovani decidano di festeggiare e di divertirsi senza dover far ricorso agli alcolici