"Condanna forte, senza se e senza ma, per i diversi episodi di mancanza di rispetto e di inciviltà nei riguardi del nostro ambiente: dall'abbandono di rifiuti, a tutte le altre infrazioni che sono state registrate in quest'ultimo periodo. Massimo impegno, insieme alle forze dell'ordine con le quali la collaborazione e la condivisione è quotidiana su questo tema, per sanzionare chi non rispetta il territorio e mettere la parola fine ad un andazzo non più tollerabile".

E' quanto afferma il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo, che aggiunge: "Come Amministrazione comunale e come cittadino ritengo inconcepibile che si possano continuare a registrare fenomeni come quello delle discariche abusive lungo le strade di periferia; scarichi non autorizzati; scempio di un patrimonio ambientale come quello della Valle del Sacco. Per questo non intendiamo assolutamente abbassare la guardia, anzi rafforzeremo, insieme alle Forze dell'ordine, l'azione di controllo del territorio per punire chi trasgredisce le regole".

"Il Comune già si è attivato in tal senso attraverso la Polizia locale e diverse sono state le sanzioni inflitte ai trasgressori. Potenzieremo ancor di più questa azione, a cui abbiamo affiancato il lavoro in sinergia con alcune associazioni e realtà di volontariato sull'importanza dei valori della tutela ambientale".

"L'ambiente, infatti, è lo spazio fisico in cui ciascuno di noi vive e in cui vivono i nostri figli, per cui deve essere un impegno comune quello di preservarlo, un valore nei confronti del quale tutti devono remare dalla stessa parte. Le Istituzioni, ma anche i privai cittadini".

"Da parte dell'Amministrazione di Ferentino l'attenzione sul tema è massima – ha aggiunto il sindaco – lo dimostrano l'avvio del servizio di raccolta differenziata, il cui ottimo funzionamento ha permesso di abbassare anche l'imposta sui rifiuti. Lo dimostrano gli incentivi, confermati anche nel bilancio 2017, per lo smaltimento dell'amianto, oppure lo sportello Sin attivato per supportare i cittadini nelle pratiche a seguito della riperimetrazione del bacino della Valle del Sacco".

"Le politiche di tutela ambientale – ha concluso il sindaco Pompeo – possono funzionare però, solamente con il contributo da parte di tutti, come stanno a dimostrare le domeniche ecologiche e i provvedimenti sul traffico, recepiti in maniera ottimale dalla cittadinanza: è questo il modello che occorre replicare. Senza tralasciare naturalmente, anzi potenziando ulteriormente l'azione di controllo del territorio e la repressione di comportamenti dolosi, affinché non si verifichino più. Nei prossimi giorni, infine, l'Amministrazione comunale ufficializzerà ulteriori provvedimenti proprio a tutela e salvaguardia del nostro ambiente".