Oggi alle 15 nella chiesa del Divino Amore l'ultimo saluto a Marco Capobianco. Il quarantatreenne è deceduto improvvisamente mentre era al lavoro, lo scorso 10 febbraio. Il sorano doc, conosciuto e stimato in città, era dipendente di una fabbrica di palloncini di Casalvieri. Sulla salma mercoledì scorso è stata eseguita l'autopsia al cimitero di Sora. Marco lascia l'amata moglie e un bambino di otto anni.

«Un grande lavoratore, un marito innamorato ed un padre attento - lo ricorda un caro amico -. Impossibile dimenticarlo. Cercheremo in ogni occasione di ricordarlo». Anche attraverso i social sono arrivati alla famiglia di Marco decine e decine di messaggi in ricordo dell'indimenticabile giovane scomparso prematuramente, strappato alla vita ed agli affetti. Il servizio funebre è curato dalla ditta 2P.