È stata archiviata la denuncia dell'ex sindaco Grincia contro l'attuale primo cittadino Mazzaroppi. Il gip del Tribunale di Cassino, Salvatore Scalera, ha disposto l'archiviazione del procedimento per diffamazione aggravata a carico dell'attuale sindaco Mazzaroppi e di un suo stretto collaboratore per una vicenda risalente al 2011.Circa sei anni fa durante un comizio pubblico nel contestare all'allora primo cittadino, Antonino Grincia, la gestione del dissesto comunale prima dichiarato e poi revocato in seguito ad un ricorso al Tar, proposto proprio dal Mazzaroppi, quest'ultimo lo definì "amministratore incapace e somaro a livello amministrativo". Antonino Grincia si ritenne diffamato e presentò querela contro l'allora consigliere di opposizione Mazzaroppi e contro un suo collaboratore che aveva postato il comizio su un sito internet,ma la Procura ritenne di dover richiedere l'archiviazione.

Grincia si oppose presentando un'articolata richiesta. Il giudice Scalera, in accoglimento delle tesi difensive del legale degli indagati, l'avvocato Carlo Risi, ha disposto l'archiviazione. Secondo la tesi dell'avvocato Risi, non vi è stata alcuna diffamazione bensì un legittimo esercizio del diritto di critica politica fondata su una vicenda specifica, che effettivamente ebbe deirisvolti di illegittimità e di autotutela amministrativa riferibili all'amministrazione comunale allora capeggiata da Grincia, la quale convalidò le istanze del ricorso di Mazzaroppi revocando un dissesto finanziario dell'Ente rivelatosi non fondato e da qui l'accusa di incapacità.