Clamorosa operazione dei carabinieri della Compagnia di Anagni agli ordini del capitano Camillo Giovanni Meo e della Stazione di Ferentino guidata dal maresciallo Raffaele Alborino.

Nella serata di ieri, a Ferentino, i militari della locale Stazione, durante lo svolgimento di specifici servizi di contrasto alla vendita ed al consumo di sostanze stupefacenti, hanno arrestato quattro persone del posto, facenti parte di uno stesso nucleo familiare, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di arma comune da sparo.

I militari operanti, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, in una stanza predisposta a serra, 15 piante di marijuana del peso complessivo di 7,5 kg, oltre a materiale utile per il confezionamento. Nella circostanza, oltre a trovare un quaderno nel quale erano illustrate le modalità per la realizzazione della serra, è stata rinvenuta, in un comodino della camera da letto, una pistola lanciarazzi cal.22 priva di matricola e non denunciata all’Autorità di P.S..

Gli arrestati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari in attesa del processo, mentre lo stupefacente, che avrebbe fruttato sul mercato circa 9.000 euro, unitamente a tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro