Nuovo furto nella notte in pieno centro a Cassino. Svaligiata la tabaccheria di via Pascoli, colpita da una banda di ladri già lo scorso anno. Questa volta ad agire in pochi minuti sono stati uomini incappucciati e "armati" di un arnese simile a un piccone con cui hanno danneggiato la serranda esterna e rotto una parte della vetrata prima di entrare. L'allarme non ha concesso loro di mettere le mani sull'armadio blindato ma, stando a una primissima valutazione, avrebbero portato a casa comunque un bottino di tutto rispetto, di poco inferiore ai 3.000 euro.

Sembrerebbe infatti che oltre al denaro contenuto nella cassa, circa un migliaio di euro, avrebbero preso gratta e vinci e stecche sigarette: un'azione mirata e fulminea. L'arrivo dei carabinieri - dopo l'attivazione dell'allarme - non si è fatto di certo attendere: chi ha agito lo ha fatto con sangue freddo e capacità di ottimizzare i movimenti sapendo di avere poco tempo. Indizio che andrebbe a indicare la presenza sul territorio di ladri esperti. Sono stati gli uomini dell'Arma della Compagnia di Cassino a isolare ogni traccia utile, che farà il paio con le immagini del sistema di sorveglianza che avrebbe ripreso ogni istante, ogni movimento fatto dalla banda. Elementi chiave nell'attività di riscontro in corso.

Il precedente
Un anno fa la stessa tabaccheria era stata oggetto di un altro colpo da parte dei ladri: in quel caso i malviventi avevano sfondato il muro passando da un garage. E una volta dentro avevano fatto razzia di soldi, gratta e vinci e sigarette. Dopo essere entrati da un cancelletto laterale e attraverso un garage, avevano infatti fatto un bel buco nel muro collegato all'attività: un colpo da diverse migliaia di euro. A fare l'amara scoperta erano stati gli stessi proprietari all'apertura dell'attività: sigarette e gratta e vinci razziati, l'armadio blindato con parte dei guadagni sradicato e lasciato al centro del locale. La banda, che ha agito velocemente e senza sbavature, doveva sapere con esattezza quale fosse il garage con la parete comunicante con il tabacchi; come entrare nel cortile interno che consente l'accesso ai garage e le possibili vie di fuga. Anche in quel caso una pianificazione con molta evidenza curata in ogni dettaglio.