Non si rassegna alla fine della loro relazione. La tempesta di telefonate e messaggi, soprattutto di notte. Messaggi di morte. Le chiede di tornare insieme, vuole sapere dove si trova e perché non gli risponde. Arriva anche a raggiungere la sua abitazione di notte e tenta di scavalcare il cancello. Non si ferma neppure davanti al divieto di avvicinamento alla donna. Continua a minacciare di ucciderla, le invia numerosi messaggi e le telefona ripetutamente. Queste le accuse per cui è finito nei guai un trentacinquenne campano. Vittima una donna di Torrice. Nei giorni scorsi l'uomo ha ricevuto la notifica di conclusione delle indagini preliminari.

La ricostruzione
I fatti contestati risalgono a fine anno scorso. Il trentacinquenne non accettava la decisione della donna di interrompere la convivenza. In più occasioni le ha inviato messaggi chiedendole di tornare insieme. Davanti al rifiuto della ex, ha iniziato a insultarla e a minacciarla di morte: «Ti ammazzo, ti uccido. Te la faccio pagare», sono alcune delle frasi rivolte alla vittima. In una circostanza avrebbe provato a chiamarla tramite Whatsapp: 39 tentativi di videochiamate senza risposta. La donna è stata costretta a bloccarlo. Ma dopo averlo sbloccato, di nuovi messaggi e telefonate. Il giorno successivo l'uomo avrebbe raggiunto l'abitazione a Torrice chiedendole di tornare insieme. Davanti al rifiuto si è arrampicato al cancello, tentando di scavalcare; ha desistito soltanto di fronte all'intenzione dell'ex compagna di chiamare i carabinieri. Ma le minacce sono proseguite anche nei giorni successivi, oltre agli innumerevoli messaggi e telefonate. Ben 28 messaggi e 35 chiamate in un altro episodio, nell'arco di tempo di neanche due ore, a tarda sera. Dopo la denuncia e la disposizione del divieto di avvicinamento alla vittima, il trentacinquenne ha continuato a minacciarla e a raggiungerla nella sua abitazione. Ora la conclusione delle indagini. La donna si è rivolta all'avvocato Mario Cellitti.