Si è spenta all'età 101 anni la maestra Ada Peruzzi, vedova Colapietro, una seconda mamma per tante generazioni di ceccanesi, figlia dello scultore Domenico Peruzzi, madre di tre figli, un'insegnante attenta e premurosa, ricordata da tutti per professionalità e devozione. Era da tempo ospite della casa di riposo "Mater Dei" di via Magenta, dove aveva celebrato un doppio compleanno nel 2022.

Spesso intervistata anche dalle scolaresche, non si sottraeva mai, perché la maestra Ada era ormai la memoria di un periodo, quello della Seconda guerra mondiale, scoppiata quando lei aveva 18 anni.
L'ultima intervista il 18 gennaio scorso, in cui ha ricordato la figura di Bice Mancini Fedele, benefattrice del santuario di Santa Maria a Fiume, nell'80° anniversario del bombardamento. La signora Bice Mancini Fedele, infatti, fu a capo del comitato cittadino per la ricostruzione.

Laureata al Magistero in interpretariato e traduzioni, da universitaria Bice aveva collaborato alla traduzione della seconda edizione italiana di "Piccole donne" della Alcott. Madre di sei figli, aveva poi deciso di dedicarsi all'insegnamento, continuando a scrivere per vari quotidiani. Al fianco dell'abate don Vincenzo Misserville lavorò alacremente alla restituzione del santuario alla cittadinanza, avvenuto nel 1958.
Dell'intervista alla maestra Ada resta una registrazione che verrà mostrata a maggio in una serata di narrazione e poesia a cura della Pro loco e delle associazioni nel novero delle celebrazioni dell'80° anniversario del bombardamento.