I carabinieri della compagnia di Alatri hanno intensificato i servizi di controllo del territorio, con particolari servizi straordinari effettuati nel fine settimana, volti al contrasto di ogni forma di illegalità ed assicurare la civile convivenza dei cittadini. Sul campo sono state dispiegate pattuglie del nucleo operativo e radiomobile, anche in abiti civili, e quelle delle stazioni dipendenti, coordinati dalla centrale operativa di Alatri, che hanno intensificato il dispositivo di prevenzione con controlli lungo le principali vie di comunicazione.

Prevenzione in primis, specie quella stradale volta a prevenire i gravi incidenti stradali causati dal mancato rispetto delle norme del codice della strada. Sono state verificate le condotte di guida, anche con l'utilizzo di etilometri, e nella circostanza sono stati dispensati  consigli agli automobilisti per prevenire spiacevoli conseguenze derivanti dalle condotte indisciplinate.

Nell'ambito di tali controlli, oltre ad elevare varie contravvenzioni i militari dell'aliquota radiomobile di Alatri hanno ritirato la patente di guida ad un ventinovenne di Boville Ernica per guida sotto l'influenza di sostanze alcoliche. Il giovane,  sottoposto a controllo con etilometro nella notte tra sabato e domenica u.s., mentre era alla guida nel comune di Veroli di una Volkswagen Tiguan, è risultato avere un tasso alcolemico superiore al doppio di quello consentito dalla legge. Nella circostanza il passeggero, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 0,6 grammi di cocaina e pertanto segnalato all'ufficio tossicodipendenze della prefettura.

Denuncia e foglio di via obbligatorio per un cinquantunenne di Pignataro Interamna che si aggirava con fare sospetto in Alatri a bordo di un autoveicolo. L'uomo sottoposto a controlli dall'aliquota radiomobile di Alatri è stato trovato in possesso di una mazza da baseball di 60 centimetri. Non avendo giustificato la presenza in quel luogo, e ricorrendone i presupposti, è  stata inoltrata alla questura di Frosinone la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno ad Alatri per tre anni. La mazza è stata sottoposta a sequestro e l'uomo segnalato all'autorità giudiziaria per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

I carabinieri hanno assicurato anche un servizio di prossimità sia nei centri storici che nelle zone più isolate della giurisdizione per evitare raggiri in danno delle persone anziane e  per prevenire furti in abitazione ed agli esercizi commerciali. Sono stati ispezionati diversi locali pubblici, ritrovo di giovani, per evitare la somministrazione di alcolici ai minori e a persone già in evidente stato di alterazione.

Importanti risultati sono stati conseguiti nel contrasto allo spaccio e all'uso di sostanze stupefacenti. La stazione di Fiuggi ha segnalato alla prefettura di Frosinone quattro persone trovate in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente: un giovane ventiduenne di Torre Cajetani trovato in possesso di 3 grammi di hashish, 0,5 grammi di marijuana e uno "spinello" già confezionato contenente hashish. Inoltre, un quarantatreenne di Frosinone è stato trovato in possesso di un grammo di crack; un diciassettenne residente nella capitale trovato con uno spinello contenente 0,5 grammi di hashish; un ventenne di Alatri trovato in possesso di 0,3 grammi di hashish.

Nel medesimo ambito, l'aliquota radiomobile di Alatri ha segnalato un giovane diciannovenne di Ferentino trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale, di 1,3 grammi di hashish. Da una parte l'intensificazione dell'attività di controllo del territorio, come da direttive impartite dal comando provinciale di Frosinone, e dall'altra la collaborazione dei cittadini. Infatti, a seguito delle numerose segnalazioni di persone o veicoli sospetti pervenuti al numero di emergenza "112",  i carabinieri della compagnia di Alatri hanno svolto numerosi interventi e verifiche prevenendo e contrastando la commissioni di reati predatori.