L'amministrazione Di Stefano annuncia nuovi lavori sulle strade della città, a cominciare da quelle più malandate. È il caso della rete viaria di Carnello, la popolosa frazione attraversata da una strada piena di buche, dossi e rattoppi che gli automobilisti cercano (inutilmente) di evitare spostandosi pericolosamente sull'altra corsia di marcia.

Da molti anni, ormai, i residenti della zona e chi vi transita ogni giorno invocano il rifacimento dell'asfalto, e stavolta dovrebbero essere accontentati. Infatti, dopo l'avvio degli interventi di manutenzione del ponte di Carnello, in questi giorni il Comune ha affidato i lavori per il rifacimento di via Trecce, via Bonomi e via Ruscitto.

È prevista la stesura di un nuovo manto d'asfalto e la regimentazione delle acque reflue, per un investimento totale di 350.000 euro già finanziato dalla Regione Lazio grazie ai contributi destinati alla realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza del territorio.
«L'obiettivo - spiega il sindaco Luca Di Stefano - è quello di promuovere e favorire la messa in sicurezza delle reti viarie comunali, quindi garantire la salute e l'incolumità pubblica. Nello specifico, con questo importante investimento, provvederemo alla sistemazione di via Trecce, via Ivanoe Bonomi e via Ruscitto. Si tratta di strade che ricadono in una zona molto popolata, che da troppo tempo versavano in pessimo stato di manutenzione».

Di Stefano aggiunge: «Le nuove opere riguarderanno la rimozione dell'attuale strato superficiale per permettere una più efficace adesione del nuovo manto di usura e l'eliminazione di avvallamenti, ottenendo così una sede stradale compatta che impedisca le infiltrazioni di sostanze che, con il tempo, favorirebbero il dissesto e lo sgretolamento. Contestualmente, verranno verificate le condizioni delle caditoie e delle griglie stradali esistenti attraverso un'accurata pulizia, così da migliorare il deflusso e la regimentazione delle acque piovane».
Negli ultimi anni i residenti di Carnello hanno raccolto soltanto promesse, ora sembra che finalmente sia la volta buona.