Vertenza Reno De Medici, sale l'attesa per conoscere l'esito della riunione fissata lunedì in Regione. Un incontro al quale erano stati già invitati i sindacati, ma che - come emerso nelle scorse ore - potrebbe contare anche sulla partecipazione del presidente della Regione, Francesco Rocca: un'attenzione importante, che apre uno spiraglio positivo. L'assessore regionale all'ambiente, Elena Palazzo, ha sottolineato l'importanza del vertice di lunedì - che fa ben sperare - e ai microfoni di Tg Universo si è soffermata sulla necessità di trovare una soluzione che contempli il bilanciamento della salvaguardia dei posti di lavoro con la tutela ambientale.

L'Aia rilasciata lo scorso 31 gennaio, dopo un lungo stop produttivo a seguito di una importante inchiesta della procura per presunti illeciti in materia ambientale da parte della cartiera, rappresenta un importante risultato nella battaglia ingaggiata da sindacati e rappresentanti istituzionali. Con proteste e manifestazioni che hanno chiamato all'appello l'intero territorio: a rischio ben 300 posti di lavoro tra azienda e indotto. La cartiera, infatti, ha avviato la procedura che in 180 giorni potrebbe portare alla chiusura. Come promesso dal consigliere regionale FdI Maura, l'Aia tanto attesa per ripartire è stata rilasciata: un ottimo segnale. Ma l'azienda, viste le prescrizioni in essa contenute, non si è sbilanciata sulla ripartenza. Ecco l'importanza di un incontro allargato, che vedrà lunedì in Regione tutti gli attori coinvolti.

«La riunione è stata indetta per lunedì con i sindacati. Nei giorni scorsi l'Aia è stata rilasciata ma manteniamo un po' di riserbo perché stiamo parlando di temi molto delicati, che inevitabilmente riguardano tutto il territorio, visto il numero dei posti di lavoro in discussione - ha affermato ai microfoni di Tg Universo l'assessore regionale all'ambiente Elena Palazzo - Noi dobbiamo avere sempre la bravura di fare sintesi tra la garanzia dell'occupazione e quella che ci permette di dire che le nostre imprese possano essere considerate sempre delle eccellenze nell'ambito del rispetto ambientale. Sono positiva sul fatto che troveremo una soluzione e il rilascio dell'Aia da parte della Regione apre a un confronto. Un sospiro di sollievo? Senza dubbio. Ma l'incontro di lunedì è davvero importante e attendiamo di capire a quel tavolo se ci siano ancora delle criticità da affrontare o che potrebbero aprirsi».