Il Comune di Pontecorvo pronto a nuove assunzioni. La giunta comunale del sindaco Anselmo Rotondo nelle scorse settimane ha deliberato l'avvio delle procedure per le nuove assunzioni di personale. Un nuovo provvedimento che consentirà di implementare ulteriormente la pianta organica del Comune di Pontecorvo andando a rimpinguare le molte caselle che sono rimaste vuote a seguito dei tanti pensionamenti che si sono registrati. Nel corso di questi anni sono state diverse le figure professionali assunte dal Comune, un'azione partita dalla Polizia municipale dove si è proceduto a rinforzare il corpo dei vigili urbani. Ma il piano del fabbisogno del personale approvato dall'amministrazione prevedeva per l'esercizio 2023 anche altre assunzioni in Comune.

Vista la necessità di garantire la massima funzionalità degli uffici l'amministrazione ha deciso di procedere con un nuovo piano di assunzioni. Nello specifico è stato deliberato di fornire un atto di indirizzo al responsabile dell'Area finanziaria al fine di avviare le procedure per il completamento delle assunzioni che erano state previste nel corso del 2023.
Sono quattro i profili per i quali si procederà all'assunzione. Nello specifico il piano prevede di procedere con il reclutamento tramite concorso pubblico di un'unità da assegnare all'area demografica, area dei funzionari e dell'elevata qualificazione, ex categoria D.

Un'unità da assumere tramite concorso pubblico o mobilità da assegnare all'area urbanistica, area dei funzionari e dell'elevata qualificazione, ex categoria D. E, infine, due unità da assumere come istruttori amministrativi, area degli istruttori, ex categoria C che saranno reclutati tramite concorso pubblico.
In merito al concorso pubblico è stato anche stabilito che l'assunzione dovrà avvenire tramite lo svolgimento di due prove, una scritta e l'altra orale. Un intervento importante in materia di implementazione del personale. Un'azione che l'assessore Michele Sirianni Notaro ha annunciato sin dal suo insediamento. Un compito preciso che, come spiegato dallo stesso delegato, era stato fortemente voluto dal sindaco Rotondo per fronteggiare la forte carenza di personale registrata in Comune.