Residenti e proprietari di seconde case non ce la fanno più. Gli Altipiani di Arcinazzo sono in balìa di una conclamata inciviltà. Ormai, infatti, non si contano più i cumuli di rifiuti abbandonati. Uno scempio che penalizza non poco quella che viene definita la "Piccola Svizzera" per il suo paesaggio e la sua splendida natura.

Sicuramente l'altopiano più famoso del Lazio paga il suo essere diviso. Il territorio degli Altipiani ricade infatti nei comuni di Trevi nel Lazio, Arcinazzo Romano e Piglio e nelle province di Frosinone e Roma, che non riescono a pianificare un progetto unico almeno per la videosorveglianza che si rende indispensabile per fronteggiare l'abbandono indiscriminato di rifiuti. Oltre quelli nella foto (in territorio di Piglio), alcuni automobilisti hanno segnalato pneumatici sotto la strada che va a Guarcino.

Non solo teppisti dell'ambiente. Agli Altipiani si effettua da tempo un taglio forse eccessivo di abeti, una particolarità di questo luogo sottoposto a vincolo paesaggistico. Tuttavia qualcuno continua a scommettere su questa magnifica zona investendo su strutture sportive e forse anche alberghiere.