Il sindaco Angelo D'Ovidio, il suo vice Daniele De Lellis e l'assessore Cesira Salamena, hanno portato gli auguri dell'Amministrazione comunale e dei pastenesi a nonna Gelsomina Frattarelli, che giovedì scorso ha spento 100 candeline.

Il primo cittadino ha consegnato alla centenaria concittadina la fascia tricolore, nominandola sindaco per un giorno. Intorno alla nonnina si sono stretti i familiari, in particolare la figlia, il genero, i nipoti e pronipoti, che ogni giorno le sono vicini. Nonna Gelsomina si è dedicata sempre alla famiglia e alla terra, ha condotto una vita semplice, fondata sui valori e in particolare sugli affetti. E proprio il vivere la quotidianità, attraverso gesti semplici e concreti, ha contribuito al raggiungimento di questo importante traguardo, fondato sul calore e l'affetto che i familiari e gli amici hanno riservato alla centenaria.

La casa, la terra e la famiglia sono le ricchezze di Gelsomina, i valori che hanno riempito la sua vita e che l'hanno portata al traguardo dei 100 anni serena, felice e tranquilla. Un esempio per i suoi nipoti e per tutti i giovani di Pastena, a testimonianza di come il lavoro e la concretezza premino chi, con dedizione e il sorriso sempre sulle labbra, vive all'insegna di principi elevati e che giustamente per un giorno è sindaco del paese.