Questa mattina, alle ore 10 udienza al tribunale di Frosinone per affrontare la richiesta di rito abbreviato per Roberto e Mattia Toson, i due indagati per l'omicidio di Thomas Bricca, avvenuto a seguito della sparatoria in via Liberio il 30 gennaio scorso. La strategia della difesa è palese: derubricare il reato in modo da evitare le pene più pesanti (leggasi ergastolo) per padre e figlio.

Possibile comunque che i legali dei due, Umberto Pappadia e Angelo Testa, chiedano il rinvio della decisione, in attesa che vengano depositate le motivazioni della sentenza della Corte di Cassazione con la quale, il 19 dicembre scorso, è stato chiesto al tribunale del Riesame di riformulare le ragioni per le quali è necessaria la custodia cautelare per i Toson.

Fuori dalle aule del tribunale, saranno presenti anche i familiari, gli amici del ragazzo ucciso e una delegazione dell'associazione "L'albero di Thomas": un presidio rispettoso e silenzioso che aspetterà l'esito dell'udienza.