Piccoli furti al cimitero, cittadini inferociti. L'ultimo si è verificato nei giorni scorsi. Presso una tomba, sono stati rubati due vasi che contenevano ciclamini. Amara la sorpresa per i parenti dei defunti, che non hanno trovato più vasi e fiori. Il cimitero però è videosorvegliato, pertanto non è escluso che non si possa risalire all'identità degli autori dell'indegno gesto.

Ovviamente si tratta di piccoli furti, vengono sottratti oggetti di esiguo valore, però in molti casi questo è soprattutto affettivo e comunque il gesto addolora i parenti dei defunti che con tanto amore hanno dedicato pensieri ai loro cari scomparsi. Gesti ignobili che, seppure impuniti, testimoniano grande in civiltà e mancanza di rispetto per chi non c'è più.

Comprensibile, quindi, la rabbia di chi lascia fiori e pensieri ai propri cari e, dopo poche ore, vede sparire ogni cosa, sottratta da chi si dimostra insensibile e incivile. Sicuramente il sistema di videosorveglianza potrà essere utile a risalire eventualmente agli autori dei piccoli furti. La speranza è che il fenomeno cessi definitivamente e che maggiore rispetto venga riservato a chi non c'è più.