Blackout al collegamento internet e alla linea telefonica fissa ormai da tre giorni: proteste e disagi in gran parte della città. Si è ormai al quarto giorno di mancato funzionamento, ma nessuno è intervenuto nonostante le centinaia di segnalazioni ai diversi gestori della telefonia.

Il guasto, o almeno uno dei guasti, è stato provocato in Via San Magno ad Anagni dalle taglierine utilizzate per il taglio dell'asfalto prima dello scavo per il posizionamento di una nuova fibra. Si tratta di un danno modesto, per la riparazione del quale basterebbe un tecnico e pochi minuti di lavoro.

Sentito il vicesindaco Riccardo Ambrosetti, lo stesso ha dichiarato sconcerto per il mancato riscontro ai solleciti inoltrati dagli uffici comunali e dalla polizia locale: «non è la prima volta che i gestori si dimostrano sordi alle sacrosante richieste dei cittadini. Il Comune ha la competenza sul controllo dei ripristini, ma non può intervenire direttamente sui lavori in corso».