Muore travolto da un grosso ramo, durante un'operazione di potatura all'interno della sua proprietà. Achille Pretola, 75 anni, noto imprenditore della città fluviale, è stato colpito al collo da un grosso ramo che - secondo una prima ricostruzione dei fatti - sarebbe rimbalzato a terra dopo la potatura, travolgendolo con violenza. Un dramma senza fine.

L'incidente, come accertato dopo i primi riscontri dai militari della Compagnia di Pontecorvo agli ordini del capitano Giovanni Fava, sarebbe accaduto nel pomeriggio di ieri. Achille era in compagnia di alcuni operai, intenti tutti insieme a sistemare parte delle siepi e a tagliare dei rami nella splendida tenuta di sua proprietà, "Villa Maria", che si trova in contrada Santi Cosma e Damiano. Un'antica villa con giardino, location di cerimonie ed eventi, che amava curare personalmente.

Imprenditore specializzato nella vendita di mezzi agricoli e nel settore delle costruzioni, vedovo da meno di un anno, papà di due ragazzi, amava curare la sua tenuta con grande attenzione e personalmente. Ieri pomeriggio, insieme ad alcuni operai, si era recato proprio in contrada Santi Cosma e Damiano per eseguire normali operazioni di potatura e sistemazione del verde. Una attività consueta. E come ogni volta, la messa in sicurezza era la prima cosa. Ieri, però, l'imponderabile.

Dopo aver sistemato alcune siepi, è passato al taglio di un ramo. Stessa procedura di sempre: taglio, distanza di sicurezza, precauzioni prese. Ma quel grosso ramo, dopo essere caduto a terra, è letteralmente rimbalzato colpendolo al collo: una scena drammatica. Gli operai che gli erano accanto hanno immediatamente allertato i soccorsi: il 118, giunto di volata sul posto, ha anche tentato di rianimarlo. Ma per Achille non c'è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate nella parte alta del corpo, soprattutto al collo.

I militari della locale stazione hanno eseguito ogni accertamento utile per ricostruire l'accaduto: una tragica fatalità. Terminate le verifiche, su disposizione del magistrato di turno, la salma è stata restituita ai familiari per le esequie. La comunità di Pontecorvo è rimasta attonita: Achille, molto noto in città, è rimasto vittima di un incidente drammatico. Un cordoglio vivo è stato espresso dal sindaco, dall'amministrazione e dall'intera cittadinanza alla famiglia colpita da tanto dolore.