Hanno agito nel week-end, quando la scuola era chiusa. Da diverse ore era terminato l'open day, quando ignoti si sono intrufolati furtivamente passando da una porta d'emergenza al piano terra dello stabile e hanno raggiunto la stanza dove erano custoditi oltre quaranta dispositivi informatici. Rubati quarantuno dispositivi tra tablet e notebook. L'ingente furto è stato messo a segno nella scuola Valente, nel centro storico di Veroli.
L'amara scoperta è stata fatta lunedì mattina, quando il personale scolastico si è recato a scuola per l'apertura. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri che hanno avviato le indagini per cercare di risalire agli autori del colpo.

La ricostruzione
Un danno per gli studenti, per l'istituzione scolastica. Un furto di materiale didattico importante che veniva utilizzato per il registro elettronico dai docenti e dagli alunni della primaria e delle medie anche per le prove invalsi, per i concorsi. Un duro colpo a quello che era un vero e proprio laboratorio mobile.
I tablet e notebook erano custoditi all'interno di carrelli, chiusi a chiave in una stanza.

Grazie agli importanti dispositivi informatici, ottenuti con fondi ministeriali, era stata raggiunta una piena autonomia dell'attività dall'istituto scolastico. I ladri in azione hanno tentato anche di aprire i distributori automatici.
Su quanto accaduto alla Valente indagano i militari che hanno avviato tutti gli accertamenti per cercare di dare un nome e un volto alla banda che ha messo a segno il raid lo scorso week-end nell'istituto nel cuore della città ernica.