Dove potranno dormire i turisti interessati a trascorrere il weekend di Natale a Fiuggi? Questo sta diventando il vero mistero di questi giorni. Si segnalano diversi casi di turisti interessati a raggiungere la città termale in quel periodo e che purtroppo continuano a sentirsi ripetere: "Ci dispiace siamo chiusi, riapriamo il 27 dicembre prossimo". È ormai certo, infatti, che il giorno di Natale si conteranno sul palmo di una mano gli alberghi aperti, anche se questa sembrerebbe essere un po' una tradizione fiuggina, per quanto strana possa apparire per una città a forte vocazione turistica. Ci sta che ognuno decida come gestire le proprie aziende alberghiere e ci sta anche il fatto che uno il giorno di Natale decida di trascorrerlo in famiglia, con le serrande del proprio hotel abbassate.

Quello che invece non ci sta proprio è sentire poi le solite lamentele sul perché a Fiuggi il giorno di Natale ci sono pochi turisti. Perché non si comprende bene dov'è che dovrebbero andare a dormire. Questo è il tema del giorno che fa il paio per fortuna su quanto di bello offre la città in questo periodo, a quanti la vivono e a quanti decideranno di trascorrere una giornata di svago all'interno della casa di Babbo Natale, nel laboratorio di falegnameria dove poter far esplodere la creatività dei bambini, nella scuola degli elfi, nel museo del giocattolo, nel luna park o nel giardino incantato così come tra i banchi del mercatino dell'artigianato.

Dal 27 dicembre prossimo poi tutta una serie di hotel tornerà ad accogliere regolarmente la loro clientela, il che fa sì che per il cenone dell'ultimo dell'anno si viaggia già verso il tutto esaurito come da conferme che giungono.
Condizioni climatiche permettendo, si prevedono affari interessanti per le attività ricettive anche nel weekend dell'Epifania.