Un regalo di Natale sicuramente gradito dai cittadini, almeno a quelli onesti e che vogliono dormire sonni tranquilli. Un regalo fatto dai carabinieri della locale stazione che hanno assicurato alla giustizia due ladri d'appartamento mentre erano in azione.
Non si conoscono i dettagli dell'operazione, ma l'altro ieri a dare la sveglia al paese sono state le sirene delle pattuglie dei carabinieri intervenute in forza in appoggio ai militari del posto.

Un via vai di "gazzelle" che hanno fatto subito presagire che qualcosa di importante stesse accadendo. Così, nel corso della giornata, è trapelato l'arresto di due uomini, entrambi sarebbero di nazionalità italiana, giunti ad Amaseno da un vicino paese della provincia pontina. Nelle loro abitazioni sarebbe stata rinvenuta della refurtiva dopo che nella notte precedente sarebbero stati sorpresi in azione ad Amaseno.

Da diverse settimane l'allerta era massima in paese proprio a causa delle scorribande dei topi d'appartamento, tenute a freno grazie al continuo monitoraggio del territorio da parte dei carabinieri e del loro pronto intervento in caso di segnalazioni. In molti casi, infatti, sono stati visti aggirarsi nei pressi di abitazioni col favore delle tenebre, in altri addirittura all'interno.

Il continuo appello alla collaborazione con i carabinieri ha sortito i suoi effetti, visto che i ladri sono sempre stati messi in fuga prima che potessero compiere le loro azioni predatorie, sebbene nel passato qualche colpo era pure stato messo a segno.
Gli stessi cittadini, per sentirsi un po' più sereni e riuscire ad avvisare tempestivamente le forze dell'ordine, hanno creato dei gruppi Whatsapp per ogni località, dove segnalare subito movimenti e avvistamenti sospetti.