Arrestato un uomo per detenzione e traffico di sostanza stupefacente. Gli agenti della sottosezione polizia stradale di Cassino nella mattinata di sabato hanno fermato e controllato un'auto Renault Twingo sull'autostrada A1. Ad attirare l'attenzione è stato il repentino rallentare del veicolo alla vista della pattuglia al fine di evitare un eventuale controllo.

Fermato il veicolo, l'uomo alla guida, già noto alle forze dell'ordine, ha mostrato un atteggiamento nervoso. Inoltre, l'auto sulla quale viaggiava è risultata intestata a un'altra persona con precedenti di polizia per stupefacenti.

Poiché il conducente, non è riuscito a dare esaurienti giustificazioni circa il possesso dell'auto e del motivo del viaggio, gli agenti insospettiti hanno deciso di effettuare la perquisizione della vettura, anche alla luce del forte odore di olio di canfora misto all'odore tipico della sostanza stupefacente del tipo hashish, proveniente dall'interno del veicolo.

Nella parte anteriore dell'abitacolo, sotto il sedile lato passeggero, è stato notato un taglio anomalo sulla moquette, e i bulloni di ancoraggio del sedile sono risultati graffiati come se svitati più volte. Inoltre è stata trovata una botola che celava un vano creato ad hoc al cui interno vi erano numerosi involucri contenenti hashish per un peso pari a 26,385 chili. L' uomo è stato arrestato per detenzione e traffico di sostanza stupefacente e condotto nella casa circondariale di Cassino a disposizione dell'autorità giudiziaria.