Il tutto esaurito nel camposanto civico di Ferentino, ha portato alla costruzione da parte del Comune della nuova ala cimiteriale già inaugurata. Nei prossimi giorni comincerà l'operazione di estumulazione delle salme e la traslazione dai vecchi loculi presi a prestito temporaneamente, stante la mancanza di essi, ai nuovi, all'interno della nuova ala del lotto A, nella zona a valle dell'ultima dimora.

L'operazione di spostamento si preannuncia sempre delicata, se non altro per ragioni igienico-sanitarie. Infatti il sindaco Piergianni Fiorletta, attraverso un'ordinanza, dispone prudentemente che «durante le operazioni di traslazione sia adottata ogni cautela necessaria onde evitare situazioni di disagio ai parenti del defunto, nel rispetto delle salme estumulate». Il Comune comunicherà di volta in volta la data e l'ora delle operazioni. Ad ogni modo i 1.180 loculi nuovi, sono già in gran parte occupati o prenotati, resterebbero poche nicchie ancora libere, in attesa del lotto B i cui lavori si spera comincino al più presto. Di sicuro anche gli altrettanti migliaia ulteriori loculi saranno sufficienti per pochi anni, di conseguenza il Comune dovrà provvedere ai successivi lavori di ampliamento che consisteranno nel lotto C, poi D e via di seguito naturalmente. Tuttavia era fondamentale darsi da fare in tal senso, una priorità assoluta l'ampliamento del camposanto. Lo scorso ottobre il lotto A è stata inaugurato al cospetto delle autorità locali e tanti cittadini.

È stato un momento importante il taglio del nastro, come significativo è stato l'atto inaugurale con il sindaco Piergianni Fiorletta e l'ex sindaco Antonio Pompeo, oggi consigliere comunale, ad azionare insieme le forbici, momento che ha sancito l'apertura di una nuova opera pubblica. Per quanto riguarda la zona B, Fiorletta ha assicurato «ci impegneremo per trovare anche spazi per i colombari, atteso che la cremazione sta diventando sempre più frequente e penseremo pure alle cappelle, le più richieste».