Inaugurato all'Ini Città Bianca di Veroli il nuovo reparto di Radioterapia, un upgrade tecnologico di grande rilevanza nella Regione Lazio e in particolare nella provincia di Frosinone, che porterà grandi benefici ai pazienti oncologici.

«Il nuovo macchinario di ultima generazione - spiega Vittorio Donato, direttore scientifico del Gruppo Ini - è in grado di trattare tutte le patologie oncologiche per le quali sia previsto un percorso radioterapico dalle linee guida internazionali: patologie dell'encefalo, testa-collo, polmone, mammella, gastroenterico, prostata. Notevoli i vantaggi per i pazienti: con questo macchinario possiamo trattare tutte le patologie in minor tempo, con minor numero di frazioni, fino a effettuare trattamenti di radiochirurgia nelle patologie oncologiche cerebrali e prostatiche, che vuol dire effettuare il trattamento radioterapico in un'unica somministrazione. Un avamposto di alta tecnologia in terra ciociara».

La nuova Radioterapia dell'Ini Città Bianca è in grado di effettuare anche trattamenti per le patologie funzionali, terapie altamente sofisticate, possibili solamente in pochi centri nell'intero territorio nazionale. Grande la soddisfazione espressa da Cristopher Faroni, direttore generale del Gruppo Ini, per essere «riusciti a portare un'eccellenza per la cura dei tumori nel territorio del Frusinate. Un macchinario che rende Città Bianca ancor più un punto di riferimento per l'oncologia, soprattutto per quei pazienti che fino ad ora erano costretti ad andarsi a curare altrove».

«Siamo molto felici - afferma Jessica Faroni - di aver installato questo macchinario per la cura delle metastasi, che dà una risposta al territorio e permette ai cittadini di potersi curare sul proprio territorio, senza fare viaggi della speranza».

Il taglio del nastro si è tenuto ieri. Accolti da Jessica Veronica Faroni, manager sanitario del Gruppo Ini, Cristopher Faroni, direttore generale, Nadia Faroni, Francesca Coan, amministratore del Gruppo Ini, e Vittorio Donato, direttore scientifico del Gruppo Ini, sono intervenuti il vescovo monsignor Ambrogio Spreafico, il direttore sanitario dell'Asl di Frosinone Luca Casertano, il presidente della Provincia di Frosinone Luca Di Stefano, il sindaco di Veroli Simone Cretaro, i suoi colleghi sindaci di Frosinone Riccardo Mastrangeli, di Ceccano Roberto Caligiore e di Fumone Matteo Campoli. Presenti inoltre la direttrice sanitaria Fabrizia Innocenti, il direttore amministrativo Claudio Natale e Fabiana Fedele, responsabile del nuovo reparto di Radioterapia.