Superati i 900 iscritti. È record assoluto per le Olimpiadi Victoria che contano di superare abbondantemente i 1.000 iscritti. Soddisfatti tutti i ragazzi dello staff. Anche lo scorso anno la manifestazione aveva avuto grande partecipazione, con oltre 800 iscritti. E quest'anno già si preannuncia un altro successo.

C'è da dire anche che a quota 1.000 iscritti si è già arrivati con l'iniziativa "Adotta una maglia". Grazie soprattutto al cuore immenso di un grande sponsor (che vuole conservare l'anonimato), ottanta bambini bisognosi potranno gratuitamente partecipare alla 47° edizione. Più nel dettaglio il progetto coinvolge i bambini dei territori di guerra che saranno protagonisti durante la cerimonia di apertura di questa sera. Intanto le iscrizioni continuano tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20.

Si parte
Tutto pronto per questa sera alle 20.30. La fiamma olimpica tornerà ad ardere nel tripode di Madonna della Neve. Per dieci giorni, fino al 10 settembre, Condor, Aquile, Grifoni e Falchi si sfideranno tra loro. Si accende, dunque, tutto l'impianto sportivo con diverse discipline che vanno dall'atletica, al lancio del peso passando per il calcetto, la pallavolo, beach volley, tiro alla fune, corsa del sacco, tennis da tavolo, salto in lungo, freccette, tiro a segno, calcio balilla e la dama. Terminata la competizione ogni serata sarà accompagnata da tanta musica, sagre e giochi per tutta la famiglia.

Ideatore della kermesse (la prima edizione nel 1970), padre Adelmo Scaccia, il quale attraverso le Olimpiadi ha voluto regalare ai più piccoli, ma anche ai più grandi, dei momenti di svago riuscendo ad ottenere, anno dopo anno, un gran successo di presenze giovanili provenienti non solo da Frosinone ma anche dai comuni limitrofi.

Le Olimpiadi hanno un progetto educativo, ovvero quello di costruire, con i piccoli adulti di domani, un futuro migliore, vivendo delle grandi emozioni attraverso lo sport. Emulando gli adulti dunque i bambini riescono a far vivere momenti indimenticabili alle loro famiglie e a tutti i ragazzi dello staff, volontari che si adoperano per la grande riuscita della manifestazione.
Ogni edizione ragazzi, bambini e genitori gareggiano suddivisi in categorie per anno di nascita, con il solo obiettivo di divertirsi. Perché lo sport è gioia, rispetto per se stessi e per gli altri in amore e comunione con gli insegnamenti di Cristo. È questo il messaggio che le Olimpiadi Victoria lasciano a tutti gli atleti. Appuntamento a questa sera.