Vasto incendio nella periferia pastenese, in località Madonna delle Macchie. Ignoti, perché molto probabilmente si tratta di un incendio doloso, hanno dato fuoco all'area verde sita non lontano dalla chiesetta della Madonna delle Macchie intorno alle 15 di oggi. Sul luogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco e gli uomini della Protezione Civile di Falvaterra che sono ancora al lavoro per domare le fiamme. Indignata di fronte allo scempio l'assessore Cesira Salamena commenta: "Ogni volta che le nostre montagne vengono aggredite dal fuoco, con tutte le minacce per la conservazione delle risorse naturali e le conseguenze deleterie, tra cui quelle relative al dissesto idrogeologico, oltre a provare dolore, resto davvero indignata. Eccezion fatta per limitati casi, questi fenomeni vanno chiamati e classificati con il loro vero nome: atti criminali! Una comunità, che voglia onorarsi del proprio territorio, deve innanzitutto essere consapevole che le risorse naturali, acque, aria e boschi, non sono eterne ma fragili, soprattutto se vengono aggredite da fenomeni riconducibili a malavitosi.

Grazie soltanto ad un tempestivo intervento da parte dei Vigili del Fuoco e dei volontari del gruppo di Protezione Civile di Falvaterra - afferma Salamena - è stato possibile limitare i danni. E anche per questo che rinnovo a tutti i cittadini della nostra comunità, l'invito ad adempiere sempre al dovere non solo civico, di segnalare sempre e tempestivamente ogni principio d'incendio come pure fornire alle Autorità preposte informazioni utili a fermare chi, per vari motivi ingiustificabili, minaccia il territorio e le sue risorse naturali, compiendo atti criminali".