Frosinone Bella e brutta si rinnova e raddoppia.
Al termine della riunione del direttivo dell'associazione, allargata anche a soci e volontari dell'associazione Rigenesi, svoltasi nei locali di piazza Garibaldi, il nuovo direttivo ha deliberato di non chiudere l'associazione, come paventato alcuni mesi fa, ma di continuare la propria attività nel segno del rinnovamento e di una nuova progettualità.
Il vecchio direttivo, infatti, nelle persone del presidente David Toro, del vicepresidente Loredana Amato e del tesoriere Luciano Bracaglia, si è dimesso lasciando il posto ai nuovi eletti provenienti dall'associazione Rigenesi, nelle persone di Riccardo Spaziani, nuovo presidente, Luciano Granieri vicepresidente e Fabiana Fattori, tesoriere. Luciano Bracaglia, storico fondatore dell'associazione, è stato confermato presidente onorario.

In questo modo, le due associazioni uniscono le forze, le proprie risorse, materiali e umane, spostando di comune accordo la sede nel centro storico della città in piazza Garibaldi, 11 e proponendosi, spiega il presidente
Riccardo Spaziani, «come un attore nuovo e più forte impegnato nel rilancio della città capoluogo e del proprio centro, in un momento di grande difficoltà sociale e culturale della città».

Il nuovo direttivo è già al lavoro, con i membri dimissionari che permangono in associazione come soci, per realizzare e proporre iniziative finalizzate «al rilancio culturale, ambientale e della mobilità sostenibile della città nel rispetto dello statuto di Frosinone Bella e brutta. Nella speranza di avere sempre maggiori sostenitori - conclude il neo presidente Spaziani - i membri del nuovo direttivo augurano buon lavoro a tutte e a tutti i volontari che vorranno offrire il proprio aiuto e contributo».