L'intera comunità di San Giorgio, i piccoli della scuola calcio e gli amatori, i rappresentanti delle istituzioni - con i sindaci di San Giorgio e Castelforte - i suoi amici di Itri e di Suio, le tante anzi tantissime persone si sono ritrovare nella Valle dei Santi per l'ultimo saluto a Giovanni. Bandiere a mezz'asta e centro chiuso per consentire una partecipazione corale. E corale lo è davvero: un fiume di persone ha abbracciato il feretro di Giovanni Fidaleo, il sessantaseienne freddato nell'hotel "Nuova Suio" da Giuseppe Molinaro, appuntato dei carabinieri. Oggi è il giorno del dolore. Le esequie sono iniziate nella chiesa di San Rocco. Un lutto che ha toccato nel profondo davvero tutti.