Il carro allegorico di Super Mario Bros del gruppo Contrada Sant'Antonio di Ripi fa sosta sotto un palazzo sulla Casilina a Frosinone dove Alessandro, un ragazzo "speciale", affacciato al balcone e attratto dal colorato e animato carro, inizia a ballare.
Il gruppo dei ripani decide di prolungare la sosta e dedicargli un momento di divertimento. Tra gioia, commozione e festa nasce una nuova amicizia e una proficua collaborazione tra la Contrada Sant'Antonio e l'associazione "Anche Noi" di Annalisa Silenzi, madre di Alessandro, che si occupa di ragazzi con disabilità intellettiva relazionale (spettro autistico).

Alessandro ama la musica e il carro allegorico ha fatto scattare in lui tanta gioia. Il gruppo dei carristi si è emozionato di fronte all'entusiasmo del ragazzo, i giovani in maschera hanno coinvolto Alessandro creando una singolare atmosfera di festa dedicata proprio a lui. Un momento di allegria speciale, donato con generosità e profonda sensibilità.
Ma nulla accade per caso e da un episodio occasionale nasce un nuovo legame fra il gruppo di Ripi e l'associazione "Anche Noi".

Infatti, i carristi hanno conosciuto la signora Silenzi e apprezzato l'impegno dell'associazione, con cui hanno stretto un legame di collaborazione e amicizia. Il prossimo anno, il gruppo della contrada Sant'Antonio sa già che a Carnevale, dopo avere parecipato alla sfilata dei carri a Frosinone, farà sosta sotto la casa di Alessandro per sorprenderlo con nuove maschere e regalargli un altro momento di gioia. Amicizia, solidarietà, attenzione per l'altro sono i valori che animano "Anche Noi" e la contrada ripana, preziose risorse per le comunità locali.