Lente d'ingrandimento sulle procedure del concorso per l'assunzione di sette agenti della polizia locale da parte del Comune di Sora, un bando dalla cui graduatoria finale attingerà anche il Comune di Alatri per assumere altri vigili urbani.
Si avvicina il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione, fissato il prossimo 29 gennaio, e già si annuncia un gran numero di candidati pronti a disputarsi il posto fisso, pubblico, a tempo pieno e indeterminato, per molti il sogno di una vita.
Intanto, però, continuano a circolare dubbi e segnalazioni sulle procedure previste dal bando.

Nei giorni scorsi è stato il consigliere d'opposizione Federico Altobelli a rimarcare le sue perplessità sulla legittimità dell'atto, ora è la presidente del Movimento civico pro ospedale e territorio, Floriana Porretta, a esternare le sue, in particolare sull'articolo 7 del bando, relativo alle prove d'esame: «Si legge che le prove saranno due: una scritta a contenuto teorico-pratico; una orale che consisterà in un colloquio. Mentre si ricorrerà ad una preselezione solo nel caso in cui le domande presentate regolarmente superino le 140 unità - riassume la Porretta - Subito dopo, però, nello stesso articolo e sotto lo stesso titolo, si legge che: "sono ammessi alla prova scritta i candidati collocati nella graduatoria, appositamente formata, in base alla votazione dagli stessi ottenuta in ordine decrescente di punteggio, entro la settantesima posizione".

Ma di quale graduatoria si parla? Una graduatoria potrebbe esserci soltanto se ci fosse una preselezione, cioè in caso di più di 140 domande regolari. Ma se le domande regolari fossero meno di 140? Il bando non lo dice. Con quale spirito i candidati parteciperanno al concorso in una tale situazione d'incertezza?».
Dal Comune non rispondono alla sollecitazione della presidente del movimento civico, che ritengono piuttosto uno dei suoi ripetuti attacchi all'amministrazione, strumentali quanto sterili. E sul concorso per le sette assunzioni nella polizia locale, l'ente si limita a ricordare che il bando è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Sora e che, punto per punto, lì si trovano tutte le indicazioni utili ai candidati e le risposte ai quesiti più frequenti.