Cade durante una escursione organizzata e batte la testa. Paura per una donna di 57 anni della Valle dei Santi che ieri mattina aveva deciso di percorrere i sentieri di monte Feuci con un gruppo ben affiatato. Proprio la presenza di altri escursionisti ha permesso di allertare con prontezza i soccorsi.
L'incidente è avvenuto ieri poco dopo le 13. La donna cadendo ha sbattuto la testa su un masso: forte l'apprensione per le possibili conseguenze. Per fortuna l'immediatezza dell'intervento ha permesso di evitare il peggio.

Vista la difficoltà di raggiungere il punto esatto in cui la signora è scivolata, in una delle zone più belle - dai panorami spettacolari e con punti di particolare interesse storico - ma allo stesso tempo impervie, si è reso necessario far intervenire un'eliambulanza. Sul posto, nell'immediatezza, oltre al 118 anche i carabinieri di Ausonia. Una volta soccorsa, la cinquantasettenne è stata prima trasferita a Formia. Visto il trauma cranico riscontrato, i medici hanno scelto di elitrasportare la paziente allo "Spaziani" per le cure del caso. La donna, valutata come codice giallo, non corre pericolo di vita ma lo spavento è stato davvero forte.

La zona frequentata e molto apprezzata da camminatori e gruppi di escursionisti è piuttosto impervia. Partendo dalla vicina frazione di Ventosa, in provincia di Latina, il sentiero si inerpica fino alle valli di Grisano, in località Marinaranne, dove c'è il monumento per la Pace eretto a memoria dei caduti del Secondo Conflitto Mondiale. Da lì si sale verso il monte Feuci fino al monte Maio da dove è possibile ammirare un panorama unico: dal golfo di Gaeta all'arcipelago Pontino, puntando ai monti Aurunci fino a quelli abruzzesi.