Cade da una pianta e rischia la vita. Grave un ultraottantenne di Cervaro, trovato da alcuni familiari l'altra sera in zona Santa Lucia, a Cervaro. L'uomo, secondo una prima ricostruzione dei fatti, potrebbe aver perso l'equilibrio mentre potava un ulivo in un podere di sua proprietà nella zona collinare del comune. La sua assenza, il fatto che il pensionato non avesse fatto ritorno a casa, ha insospettito i suoi cari che hanno lanciato l'allarme. Così, in poco tempo, è stata raggiunta la zona dove il pensionato stava eseguendo i piccoli lavori di manutenzione delle piante e di sistemazione del podere.

In men che non di dica anche i vigili del fuoco di Cassino avevano raggiunto il posto indicato: l'uomo purtroppo era a terra, in gravi condizioni. In pochissimo tempo è stato trasportato in una zona pianeggiante e soccorso: vista la gravità delle ferite, è stato disposto il trasferimento a Roma, dove - stando a quanto trapelato ieri - resta ricoverato. La ricostruzione dei fatti resta al vaglio: non è escluso che prima di cadere il pensionato non sia stato colto da un improvviso malore.

Non è questo, purtroppo, l'unico incidente avvenuto con le stesse modalità nel Basso Lazio. A fine settembre scorso, ad esempio, un altro pensionato che stava raccogliendo i fichi da una pianta è caduto rovinando sul terreno: anche in quel caso il pensionato - originario di Coreno - è risultato grave tanto che si è parlato di tragedia sfiorata in località Formicosa. Le sue condizioni vennero valutate come gravi ma stabili. Prima trasportato al Pronto soccorso dell'ospedale "Santa Scolastica" di Cassino, poi ne venne disposto il trasferimento in eliambulanza all'ospedale "Gemelli" di Roma. Esattamente come per il pensionato di Cervaro. Comunità, in entrambi i casi, in forte apprensione.