Diversi furti in attività commerciali del capoluogo a segno anche nell'ultimo periodo. In azione un uomo solitario che dopo aver scardinato portoni e finestre portava via soldi e materiale trovato nei locali presi di mira. Sulle tracce del ladro si sono messi subito i poliziotti ai quali i commercianti esasperati si sono rivolti per presentare denuncia. Le minuziosi indagini hanno portato a identificare un trentaduenne di Frosinone quale autori di alcuni furti nelle attività del capoluogo. A finire sotto accusa per furto Manuel Squarcio, trentaduenne di Frosinone. L'uomo è stato arrestato dalla polizia. Per lui è stata disposta la misura dei domiciliari. Questa mattina davanti al suo avvocato Antonio Ceccani sarà interrogato.

La ricostruzione
Le indagini serrate degli agenti della polizia, con l'ausilio anche delle telecamere di videosorveglianza e di tutti gli accertamenti, hanno portato a identificare il ladro che, soprattutto nelle ore notturne, è entrato in azione, secondo le accuse, in alcuni negozi del capoluogo ciociaro. Come detto sotto accusa un trentaduenne del capoluogo. L'uomo è finito agli arresti domiciliari. Un'operazione della polizia che fa seguito a un'altra, che porta sempre la firma degli agenti, dell'arresto del rapinatore solitario diventato l'incubo dei commercianti. Giorni fa, infatti, l'arresto di un trentatreenne, sempre del capoluogo, accusato dei due raid del 3 e del 5 gennaio scorso, a danni di un parrucchiere e di una barista.

Il bandito solitario alla riapertura del negozio in viale Grecia, martedì 3 gennaio intorno alle 14.30, armato di coltello, ha fatto irruzione nel locale minacciando il titolare di consegnargli i soldi. Minacciate anche le clienti presenti. Con un magro bottino si è poi dileguato. Due giorni dopo, il colpo in un bar in via Armando Fabi, sempre nella parte bassa di Frosinone. In quel caso il rapinatore, sempre armato di coltello, ha terrorizzato la barista. Ha raggiunto il retro del bancone e le ha puntato il coltello alla gola. Le ha detto, a bassa voce, accento italiano, di aprire la cassa. Il bottino portato via è stato di circa 300 euro. Per lui si sono aperte le porte del carcere.