A seguito delle dimissioni del sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e non essendo state revocate entro il termine previsto di venti giorni, il prefetto della Provincia di Frosinone Ernesto Liguori ha proposto al ministero dell'Interno l'avvio della procedura per lo scioglimento del Consiglio comunale,  essendosi verificate le condizioni previste dal dall'articolo 141, comma 1 lett. b), n. 2 del decreto legislativo n. 267/2000.

Il Prefetto ha, altresì, disposto la sospensione del predetto organo consiliare e, per assicurare la provvisoria amministrazione dell'Ente, ha nominato il commissario prefettizio nella persona del viceprefetto vicario Giovanni Luigi Bombagi.