Minacciato di morte, inseguito e aggredito. Un incubo vissuto da un sessantacinquenne di Castro dei Volsci, preso di mira da una coppia, un quarantacinquenne, anche lui residente a Castro dei Volsci, e una trentacinquenne di Ceccano. I reati contestati sono violazione di domicilio, lesioni e minacce.

L'uomo l'avrebbe inseguito e minacciato il sessantacinquenne anche con la punta di un trapano di mezzo metro. In un'occasione avrebbe rotto il fanalino della sua auto. Con l'aiuto della trentacinquenne sarebbe riuscito a fare irruzione anche nell'abitazione del sessantacinquenne. Una vera e propria persecuzione denunciata dall'anziano, come ha confermato nell'udienza di ieri nel tribunale di Frosinone. Continua a leggere in edicola sul nostro quotidiano oppure cliccando al link per l'edizione digitale