La prossima estate partiranno i lavori di riqualificazione urbana nel quartiere di Pontrinio. Il sindaco Luca Di Stefano e il consigliere regionale Loreto Marcelli hanno illustrato in una conferenza congiunta l'intervento rivendicando la paternità del programma urbanistico. «Pontrinio è una zona molto popolosa, a ridosso del centro, dimenticata da troppo tempo, per vent'anni rimasta isolata e umiliata - ha detto Di Stefano - Voglio ringraziare il consigliere regionale Marcelli che negli ultimi due anni ha speso gran parte del suo tempo per concentrarsi su quest'opera di riqualificazione. Insieme abbiamo fatto un lavoro eccezionale, per arrivare a presentare oggi il progetto esecutivo».

Il sindaco ricorda anche il progetto "Pontrix park city" che verrà realizzato grazie ai fondi del Pnrr. «Andremo a bitumare tutta la parte di asfalto del quartiere, la pubblica illuminazione sarà completamente nuova come gli arredi e poi ci sarà un punto per i bambini euna partedi unedificio Ater avrà il cappotto termico. Voglio ricordare che questo è un finanziamento degli anni 2000, quindi nel passato c'è stato qualcuno che questo finanziamento l'ha preso, ma poi tante altre persone l'hanno lasciato così com'era. Quindi oggi l'intervento del consigliere Marcelli e del sindaco attuale va a testimoniare che quando si vuole far qualcosa per la città, senza problematiche politiche, si lavora per la città».

«Un lavoro iniziato su mia iniziativa oltre due anni fa per l'ottenimento del finanziamento, nato dai tavoli che ho promosso con Ater Frosinone e la direzione generale Ater della Regione Lazio che ha permesso di recuperare e utilizzare fondi stanziati venti anni fa con fondi aggiuntivi ed ora di poter utilizzare circa mezzo milione di euro - ha spiegato Marcelli - Un progetto portato avanti in sinergia con il sindaco Di Stefano e l'amministrazione comunale che da subito ha speditamente lavorato per la fase progettuale. I lavori riguarderanno la rigenerazione del verde, una parte degli alloggi Ater, il miglioramento dell'illuminazione, il rifacimento del manto stradale e la creazione di un'area verde per i bambini».