Aspettano che tutti siano assenti, rapiti da un sonno profondo. La strada la sanno, gli ingressi pure. Entrano da un cancelletto laterale e attraverso un garage fanno un bel buco nel muro collegato all'attività presa di mira: il gioco è fatto. Colpo da diverse migliaia di euro in via Pascoli a Cassino. Così l'altra notte una banda di ladri ha puntato il tabacchi della famiglia Di Mascio, in pieno centro e ha fatto strike.

A fare l'amara scoperta sono stati gli stessi proprietari all'apertura dell'attività: sigarette e gratta e vinci razziati, l'armadio blindato con parte dei guadagni sradicato e lasciato al centro del locale. Dall'analisi dei primi elementi emersi durante i rilievi delle forze dell'ordine appare chiaro che non si possa trattare di un colpo improvvisato. La banda, che ha agito velocemente e senza sbavature, doveva sapere con esattezza quale fosse il garage con la parete comunicante con il tabacchi; come entrare nel cortile interno che consente l'accesso ai garage e le possibili vie di fuga.

Una pianificazione con molta evidenza curata in ogni dettaglio. Chi ha agito, inoltre, doveva aver previsto altri due elementi (almeno): come non dare nell'occhio trasportando strumenti da scasso nel cortile interno della palazzina che ha permesso l'accesso al tabacchi. E quale mezzo usare per fuggire, una volta conclusa l'attività: il tabacchi, infatti, si trova in una zona nevralgica con telecamere private e non piazzate per la sicurezza di negozi e cittadini.

Ecco perché il colpo ben riuscito non sembrerebbe essere il frutto di un raid estemporaneo. Il risultato? Un furto perfettamente riuscito e affatto facile.
Quando i proprietari hanno aperto l'attività hanno capito in pochi istanti cosa fosse accaduto qualche ora prima. E hanno allertato le forze di polizia per i rilievi del caso. Fondamentali saranno le immagini catturate dalle telecamere: si potrà così avere un quadro più certo sulla banda e sui suoi movimenti. Ancora da quantificare con esattezza il bottino che, stando a una prima stima, appare abbastanza significativo.
Sempre nella stessa notte anche la segnalazione per un tentato furto in abitazione, a Cassino, per fortuna in questo caso sfumato. Massima l'attenzione delle forze dell'ordine che stanno rafforzando i controlli in centro come nelle periferie. Ora è caccia alla banda.