Imbroglioni senza scrupoli a caccia di anziani da "ripulire". In questi giorni a Ferentino una serie di tentativi di truffa non sono andati in porto, fortunatamente, e i carabinieri sarebbero a caccia di lestofanti dediti a simili eventi criminali. Un fenomeno criminoso che ormai ha preso piede in buona parte d'Italia e in molti casi purtroppo l'inganno è riuscito, come già accaduto anche a Ferentino in più occasioni in passato, a scapito di persone sole e avanti con l'età e magari un po' distratte.

L'espediente è quello ormai noto a tanti. La vittima che viene presa di mira riceve la telefonata di uno sconosciuto che, spacciandosi per avvocato o assicuratore o altro, approfitta del lato debole dell'anziano, dei suoi sentimenti, e chiede soldi per togliere dai guai di vario genere un figlio o un nipote, un familiare, chiamandolo esattamente per nome, in modo da far cadere nella trappola più facilmente la vittima, che subito dopo riceve una visita a casa per la "riscossione".

Talvolta la persona raggirata consegna denaro, altre volte anche oggetti di valore o perfino le carte di credito. Pochi giorni fa, più persone anziane a Ferentino hanno ricevuto le telefonate galeotte, poi qualcuno ha denunciato ai carabinieri della locale stazione il tentativo delinquenziale e sono scattate le indagini. Inoltre il tam tam sui social ha messo in guardia amici e familiari di persone anziane che vivono sole in casa e ciò potrebbe essere stato d'aiuto. Uno dei post spuntati su facebook: «da questa mattina a Ferentino stanno arrivando telefonate alle persone anziane per estorcere denaro. Avvertono che i figli hanno investito delle persone ed hanno bisogno di soldi per mettere un avvocato, avvertite i vostri cari perché una persona anziana e sola è facilmente influenzabile». Una serie di messaggi sono seguiti da altri cittadini e così è emerso che nella stessa giornata sarebbero stati diversi i tentativi di truffa, sembrerebbe nessuno andato a segno, probabilmente per l'accortezza delle vittime mancate.