Dopo mesi di siccità torna a "vivere" il laghetto di Capo d'Acqua di Castrocielo. Una buona notizia tanto attesa dalla comunità locale ma anche dai tanti che frequentano quel luogo incantevole. Un ritorno dell'acqua tanto atteso e insperato da tutta la comunità e dal primo cittadino Gianni Fantaccione: «Il 2022 si chiude con la bella notizia che il di Laghetto, dopo il prosciugamento, durato circa due mesi, è tornato a riempirsi di acqua».

Un luogo tanto amato dai bambini, dove possono ritrovarti a diretto contatto con la natura, in un ambiente da favola, pieno di attrattive naturalistiche e dove poter finanche dare da mangiare a papere e anatre e agli altri animali presenti. Molti anche i visitatori da tutto il basso Lazio che spesso scelgono quel luogo per passare qualche momento di totale relax. Proprio in questi giorni al laghetto di Capo d'Acqua sono iniziati a cura della provincia di Frosinone, i lavori di rifacimento parziale, del muretto che si affaccia sul lago, e che era crollato nel novembre dello scorso anno, a causa delle piogge.

«Nelle scorse settimane, il comune di Castrocielo ha provveduto a mettere in sicurezza tutto l'argine che ne era ancora sprovvisto, mediante una staccionata completa di rete nella parte inferiore», evidenzia il sindaco Fantaccione che aggiunge: «Il laghetto di Capo d'acqua, area protetta all'interno del Monumento Naturale di Aquinum tornerà ad essere meta preferita di tante famiglie e di tutti noi che amiamo da sempre questo luogo che la natura ci ha donato».