Sono stati loro a intervenire per primi insieme alla polizia. I vigili del fuoco del distaccamento di Sora e gli agenti del commissariato hanno forzato i cancelli d'ingresso della fabbrica ed è grazie al loro instancabile lavoro, durato per oltre ventiquattro ore, che l'azienda ha salvato il capannone con i macchinari e i mezzi che erano parcheggiati nel piazzale.

Mentre prosegue la conta dei danni provocati dal pauroso incendio divampato la notte di Capodanno nel piazzale esterno della Art Valley, la cartiera situata in via Madonna della Stella, nell'area industriale di Sora, i vigili del fuoco precisano i tempi, le modalità e i risultati del loro tempestivo intervento sul posto.
Dopo aver aperto i cancelli, sono saliti al piano superiore del deposito di macero dove l'incendio era partito, probabilmente a causa di un fuoco d'artificio ricaduto ancora in fiamme su una delle balle di carta stoccate. Qui hanno lavorato sodo per arginare il fuoco e sono riusciti a mettere in sicurezza lo stabile, dopo aver portato in salvo anche un "ragno" escavatore utilizzato per movimentare le balle, un muletto e un camioncino.

L'arrivo sul posto dei dipendenti dell'azienda, dunque, è avvenuto solo più tardi. Si sono offerti di aiutare i vigili del fuoco ma sono stati allontanati per ragioni di sicurezza, essendoci il rischio che potessero respirare il denso fumo sprigionato dalle balle di carte in fiamme. Hanno dovuto attendere perciò che fossero conclude le operazioni di spegnimento per entrare nello stabilimento e verificare la situazione. Dipendenti ringraziati pubblicamente dalla Art Valley per essersi recati sul posto appena appreso dell'incendio.
Il rogo della notte di San Silvestro ha incenerito migliaia di balle di carta proveniente dalla raccolta differenziata. E senza l'intervento tempestivo dei vigili del fuoco sarebbe andata assai peggio.