Sfiorata la tragedia ieri mattina sulla Casilina. Un cane da caccia ha attraversato velocemente la statale scontrandosi con una automobile in transito in direzione Nord. Erano circa le 11,30 di ieri quando un giovane di Pofi, alla guida della sua Audi, improvvisamente si è ritrovato un grosso cane da caccia in corsa che attraversava la Casilina mentre con la sua vettura percorreva il tratto prossimo a Villa Ferrari. Il conducente non è riuscito a evitare l'impatto con il cane che ha urtato la parte anteriore della macchina, rischiando di mandarla fuori strada.

Lo scontro ha distrutto il paraurti anteriore dell'Audi e causato danni ai componenti del motore. Tanto che l'automobile, dopo avere percorso pochi metri, si è fermata. Il cane, purtroppo, è morto sul colpo, mentre l'automobilista è uscito illeso dallo scontro, pur avendo rischiato di finire fuori strada. La prontezza dei riflessi del giovane alla guida gli ha consentito di mantenere il controllo della vettura.

Fortunatamente, il conducente non ha invaso la corsia opposta, né è finito nel fosso laterale della strada, ma ha mantenuto il controllo dell'Audi che si è fermata per la rottura di pezzi del motore. Il cane privo di vita è stato spostato per evitare ulteriori conseguenze. Sul luogo sono intervenuti i vigili urbani per effettuare i rilievi di rito e relazionare sull'incidente, mentre l'automobile è stata caricata sul carro attrezzi. La Casilina, purtroppo, continua a essere scenario di sinistri in cui sono coinvolti automezzi, ma anche animali. Accade che i cani sfuggano al controllo dei padroni e che attraversino la statale causando incidenti.

Oppure, capita che siano i cinghiali a provocare sinistri mentre tagliano la strada agli automobilisti in transito. Gli utenti della Casilina, soprattuto in alcuni tratti, devono essere cauti, rispettare i limiti di velocità e soprattutto prestare grande attenzione evitando distrazioni. Anche se tutto ciò non esclude la fatalità, come l'attraversamento del cane ieri mattina, improvviso e imprevedibile.