Sta meglio il ventinovenne di Trivigliano, pestato nella notte di Capodanno trascorsa a Fiuggi. Potrebbe essere ascoltato già nelle prossime ore dai carabinieri che hanno avviato le indagini per fare luce sull'accaduto.
Intanto i militari proseguono gli accertamenti e hanno ascoltato alcune persone presenti alla festa. Se si sia trattato di una rissa o di una lite, saranno le indagini a chiarirlo. La chiamata ai soccorsi è stata fatta dal padre del ventinovenne, nella mattinata di domenica scorsa.
Il figlio è stato così portato all'ospedale "Fabrizio Spaziani" di Frosinone, in codice rosso, con un trauma addominale.

I fatti
Il ventinovenne, da quanto è trapelato, aveva raggiunto la città termale per trascorrere l'ultimo dell'anno e festeggiare l'inizio del 2023 in un locale nella parte alta di Fiuggi. Ma quello che doveva essere un momento di allegria e festa, si è trasformato in un incubo. Il ventinovenne è stato picchiato, non è chiara ancora la vicenda e cosa sia accaduto, ma l'uomo ha dovuto fare ricorso alle cure dei dottori dello "Spaziani" per le gravi ferite riportate.

Ha riportato un trauma addominale, ma fortunatamente non è in pericolo di vita.
Indagini a tutto campo dei militari che stanno ascoltando possibili testimoni per chiarire cosa sia accaduto nelle prime ore del nuovo anno.
Le indagini
La vicenda sarà più chiara anche dopo il racconto del ventinovenne, per chiarire come sia rimasto ferito nella notte di Capodanno durante quella che doveva essere una serata di festa e allegria e, che invece, ha rischiato di trasformarsi in tragedia.
Come detto, proseguono le indagini delle forze dell'ordine.