«Rispettate la stazione». È questo il grido di allarme dei capi stazione in servizio presso l'importante scalo ferroviario di Roccasecca, dopo i ripetuti atti vandalici di cui l'impianto per il transito e la fermata dei treni è stato oggetto negli ultimi tempi.
A far sentire la loro voce sulla situazione di degrado sono i responsabili della struttura ferroviaria, ovvero i capi stazione, che lamentano una situazione desolante in merito a inaudite situazioni vandaliche accadute.
«Vogliamo sensibilizzare i cittadini – dichiarano gli addetti – ma in particolar modo i giovani perché si sta letteralmente devastando la nostra stazione.
Tutti sappiamo quanto la gente di Roccasecca sia legata a questa stazione, anche importante nodo di scambio tra le due tratte, Roma, Cassino, o Napoli e Roccasecca-Avezzano.

I danni arrecati con petardi, bombe carta, pietre e altro sono sotto gli occhi di tutti.
Tanta gente prende il treno a Roccasecca e senza dubbio il quadro che si presenta ai loro occhi non è certamente degno di un paese civile».
Insomma si tratta di una situazione insostenibile che gli attuali capi stazione in servizio vogliono portare all'attenzione di tutti proprio ad invitare chi si rende protagonista di tali atti a rispettare invece quel luogo di importanza strategica per il traffico ferroviario.
Un grido d'allarme davvero a voce alta: «Rispettate la stazione». A lamentarsi sono anche gli utenti anche perché è un luogo particolarmente frequentato e lo stato in cui versa è indecoroso e, a tratti, anche pericoloso.