Identificato l'aggressore del poliziotto, ma è irreperibile dalla sera in cui è avvenuto il fatto. Si tratta di un trentacinquenne di origine albanese, senza permesso di soggiorno. L'uomo, accusato di tentato omicidio, è tuttora ricercato. I poliziotti, venerdì scorso, subito dopo l'accaduto, hanno subito avviato le ricerche e tutti gli accertamenti del caso per risalire all'aggressore. I fatti a due giorni dal Natale, in via Puccini, nella parte bassa del capoluogo.

La ricostruzione
Ha un nome e un volto l'autore dell'aggressione a un poliziotto dei ruoli civili, di 44 anni. Ma si è reso irreperibile da subito dopo l'accaduto. A colpire con dieci coltellate l'agente, sembrerebbe per questioni di viabilità, dopo una lite, è stato un albanese. Gli agenti lo stanno tuttora cercando. Deve rispondere dell'accusa di tentato omicidio. Dieci i fendenti. L'aggressione è avvenuta venerdì scorso, intorno alle 18, nella zona poco distante dalla stazione ferroviaria. Una lite sfociata in un accoltellamento. Ferito il poliziotto il quale ha chiesto aiuto al vicino negozio di fiori. È entrato nell'attività commerciale, era dolorante. All'interno c'erano anche alcuni clienti. Immediatamente la titolare ha contattato il 118. Sul posto è arrivato il personale medico con un'ambulanza con cui il quarantaquattrenne è stato trasportato nella struttura ospedaliera del capoluogo per le cure del caso. Diverse le ferite riportate dal poliziotto a seguito delle coltellate. Nel frattempo sono subito intervenuti carabinieri e polizia. Il poliziotto, fortunatamente, è fuori pericolo. Continuano, intanto, le ricerche dell'albanese accusato, come detto, di tentato omicidio.