Un Natale che fa ben sperare per il resto dell'anno. Nella città termale si è registrato il tutto esaurito per quanto concerne le presenze e una moltitudine di eventi ha incorniciato quello che è già stato definito "Il Natale della rinascita".
Le categorie economiche sono entusiaste, ora si pensa alla notte di San Silvestro e all'Epifania, dove secondo alcune certezze si aspetta un ulteriore tutto esaurito.
«Un Natale come questo va incorniciato perché fa ben sperare per il resto dell'intero anno – sono le parole di Stefano Giorgilli ex assessore al turismo del comune di Fiuggi e imprenditore alberghiero – noi come albergo abbiamo registrato il tutto esaurito, da segnalare moltissimi turisti che per la prima volta si sono recati nella nostra città, rimanendone affascinati sia per la pulizia che per i tanti eventi organizzati tanto che già si sono prenotati per il periodo pasquale.

La nostra politica è quella di rilanciare il potenziale non solo della nostra cittadina ma dell'intero territorio che ci circonda, siamo riusciti a mettere in atto una serie di escursioni molto gradite ad Anagni, Alatri, Vico nel Lazio, ma molto gettonato anche il viaggio all'interno del nostro vecchio borgo dove i presenti hanno potuto ammirare le bellezze architettoniche dei nostri palazzi e hanno potuto ammirarne le gesta dei personaggi locali attraverso la narrazione della nostra guida turistica. Un excursus bellissimo specie se fatto di notte con le luci suggestive sui tetti delle vecchie case».