Un Natale tra la muffa. Vivono in condizioni disagiate i componenti della famiglia della signora Anna Alviani che abitano da dodici anni in un appartamento dell'Ater a San Giuliano, al quarto piano di una palazzina di via Edoardo Facchini. Le foto mostrano lo stato critico degli ambienti, divenuti ormai insalubri. La signora, nel novembre scorso, ha segnalato le infiltrazioni che provocano la muffa all'amministratrice che ha subito inviato all'Ater una pec. «Stiamo ancora aspettando, ma fino ad oggi nessuno dei tecnici dell'Ater ha eseguito un sopralluogo nel nostro appartamento».

Grande lo sconforto della famiglia che si appresta a vivere le festività natalizie in stanze annerite e umide. C'è muffa ovunque, in tutte le stanze, specie nel bagno. «È una situazione raccapricciante che lascia l'amaro in bocca a tutta la mia famiglia e a quanti ci vengono a trovare - racconta la signora Anna - L'umidità c'è anche dentro l'armadio e gli abiti hanno un odore insopportabile».

Macchie di umidità anche nel vano delle scale della palazzina. La famiglia Alviani ha scelto di rendere pubblica la propria condizione augurandosi di trovare a breve una soluzione, dato che la presenza di tanta muffa sta creando anche problemi di salute. Anna e i suoi parenti si prodigano per ripulire le mura con prodotti di uso comune, ma dopo un po' la muffa riappare.

Nell'appartamento, oltre alla signora Anna e al marito, sono costretti a vivere questa condizione tre figli, di cui uno dodicenne. Veramente sconfortante vedere l'albero di Natale addobbato a festa, con luci e palline colorate, mentre sullo sfondo campeggia l'immagine di un indegno degrado.