È stato pubblicato sull'albo pretorio del Comune l'avviso relativo al "Censimento delle botteghe e delle attività storiche presenti sul territorio comunale, finalizzato all'iscrizione nell'Elenco regionale delle botteghe e attività storiche", compreso il provvedimento attuativo. Le imprese anagnine che rispondono ai requisiti previsti nel bando possono presentare la domanda per essere iscritte nell'apposito albo entro il 15 gennaio tramite Pec all'indirizzo comune.anagni@postecert.it, indicando nell'oggetto "Censimento botteghe e attività storiche". 

Il sindaco Daniele Natalia e l'assessore al Commercio Carlo Marino dichiarano: «Come Amministrazione abbiamo recepito questo bando della Regione Lazio e ci auguriamo che la maggior parte delle attività e delle botteghe storiche di Anagni possano partecipare. Certo, i requisiti previsti dalla Regione sono particolarmente restrittivi e vanno a penalizzare tanti commercianti che, pur avendo anni di esperienza sulle spalle e creando prodotti d'eccellenza, magari rischiano di non essere ammessi per i tanti vincoli imposti.

Oggi, con la grande importanza che si dà nello sviluppo dell'offerta turistica anche al patrimonio culturale immateriale di una comunità, avere botteghe e delle attività storiche nel proprio territorio è un vantaggio. Infatti, le più innovative correnti nel campo delle politiche turistiche spiegano che anche le attività commerciali possono contribuire alla crescita e alla promozione di una città, se hanno un messaggio culturale da trasmettere e un patrimonio da tramandare.

Anche tenendo conto di questi fattori, abbiamo pensato di valorizzare ulteriormente il commercio cittadino, sfruttando le possibilità offerte dall'idea di attività storiche, che abbiano quindi un valore non solo economico-commerciale ma anche storico-culturale, con un bando comunale più aperto e ampio di quello regionale per i nostri commercianti. Anagni ha un tessuto economico-produttivo fatto di tanti bravi esercenti, che lavorano da generazioni e meritano di essere valorizzati per i loro prodotti e per quello che sanno trasmettere. Ci stiamo già lavorando e nel prossimo futuro ci saranno novità in merito».