Ztl nel centro storico, l'amministrazione comunale non esclude cambiamenti e si dice pronta a valutare le proposte degli esercenti. Questo l'esito del confronto tenutosi martedì sera nella biblioteca comunale, dove gli aderenti al neonato "Copea" hanno incontrato il sindaco Maurizio Cianfrocca, l'assessore al commercio Gianni Padovani e altri consiglieri comunali. Per bocca del ristoratore Bruno Scerrato, una delle voci del movimento dei commercianti, sono state ribadite tutte le perplessità sulla chiusura, così come è adesso, dell'intero centro.

Stringendo, pur non avendo preclusioni sulla Ztl, è l'applicazione oraria di questo periodo ad essere ritenuta inidonea e inefficace, anzi dannosa per le attività di somministrazione di cibi e bevande, che temono cali di clientela. L'indicazione del comitato "Copea" è di ritardare l'orario di attivazione della Ztl, passando dalle attuali 20.30 alle ore 22, ossia un'ora e mezza dopo.

La risposta dell'amministrazione comunale è stata improntata su ascolto e cautela: nessuna preclusione, ma anche la necessità di un confronto interno e con gli organi tecnici per poter esprimere un giudizio definitivo. Dalle parole del primo cittadino e dell'assessore è emersa l'intenzione di collaborare e di agire in tempi rapidi, anche se appare difficile che ci sia una modifica del regime in corso prima di mercoledì 21, quando terminerà il periodo del cosiddetto pre-esercizio.