Questa sera alle 19, nella biblioteca comunale di Alatri, il comitato degli esercenti del centro storico (Copea) incontrerà il sindaco Maurizio Cianfrocca e l'assessore al commercio Gianni Padovani. Si tratta di un confronto tra commercianti e amministratori sulla zona a traffico limitata attivata da poco nel centro storico cittadino. Un provvedimento che ha incontrato l'ostilità di chi nel centro storico ci lavora e che, per far sentire più forte la propria voce, si è riunito in comitato, appunto il Copea.

I commercianti hanno sempre sostenuto di non essere contrari a priori alla Ztl, che anzi la considerano una buona misura. Quello che non convince sono gli orari scelti. I varchi si chiudono alle 20.30 per riaprirsi alle 6. Secondo i commercianti, interdire il traffico nel centro storico a partire dalle otto e mezza di sera penalizza le attività. Chiedono, pertanto, un posticipo dell'attivazione della Ztl.

Nel far presenti le loro rimostranze, i commercianti hanno anche smentito di aver condiviso con l'amministrazione comunale la scelta degli orari come, al contrario, sostiene il sindaco Cianfrocca. In un primo tempo la Ztl doveva entrare n funzione alle 19.30 e il posticipo di un'ora, secondo Cianfrocca, sarebbe stato deciso proprio per venire incontro alle richieste delle attività commerciali.

Nell'incontro di stasera ci sarà sicuramente modo di chiarire tutti gli aspetti del provvedimento attuato dall'amministrazione e inviso al Copea, il neo comitato che riunisce una ventina di esercizi pubblici del centro storico d Alatri. La loro proposta sarebbe quella di far entrare in funzione la Ztl a partire dalle 22. Il timore dei commercianti è quello di un calo di clienti, che già si sarebbe verificato nei primi giorni di attivazione della zona a traffico limitato. Un timore che aumenta per il periodo natalizio, visto dagli operatori come un'opportunità per limitare la crisi che negli ultimi tempi ha colpito tutte le categorie produttive.